Riapre il blog

24 dicembre, 2018 | 43 commenti

Oggi, lunedì 24 dicembre, riapre il blog de Il Pedante. È il mio regalo di Natale ai pochi o tanti che mi hanno seguito fin qui.

Ricorderanno i residui lettori che la decisione di oscurare gli articoli fu presa il 13 settembre di quest'anno, per protestare contro il ritiro dell'emendamento con cui si consentiva ai bambini non in regola con il nuovo calendario vaccinale di frequentare le scuole dell'infanzia. Ne ho scritto qui. Fu quello un voltafaccia ignobile e sprezzante degli impegni presi in campagna elettorale, tanto più vigliacco perché consumato all'ombra dei palazzi, senza dare spiegazioni.

Purtroppo quella ferità è ancora aperta. E si discute anzi in Senato di incancrenirla con una legge ancora più pericolosa e liberticida, che estenderebbe arbitrariamente il numero delle vaccinazioni obbligatorie e la collegata esclusione dei renitenti dal godimento di una serie di diritti inalienabili. Ne ho scritto qui e qui. Nel frattempo si avvicinano le scadenze della burocrazia scolastica, il fronte si allarga e alcune cose si muovono, anche nel verso giusto.

Nei tre mesi di chiusura del blog ho pubblicato un libro sull'argomento con Pier Paolo Dal Monte e condiviso le mie preoccupazioni con migliaia di persone provenienti dal mondo della salute, dell'accademia, della società civile e della stampa (un grazie speciale a La Verità). Ne ho tratto un beneficio umano oltreché culturale, e una conferma di quanto le masse siano mediamente più lucide e meglio orientate dei pochi che pretendono di governarle postulandone l'Unmündigkeit, la minorità mentale. Non sono mancati gesti di supporto dal mondo politico, di norma discreti per non ledere la maestà di un tabù ma in altri casi aperti e coraggiosi come quello del senatore Alberto Bagnai, già ispiratore di molte mie riflessioni, che mi ha invitato a presentare il libro in occasione delll'ormai famoso convegno annuale dell'associazione a/simmetrie, di cui è presidente.

Grazie alla chiusura del blog e al sostegno di Alberto, il tema della libertà sanitaria è stato fatto proprio da molti lettori e più generale da un pubblico già impegnato da anni nella promozione dell'indipendenza politica, economica e monetaria del nostro Paese, in piena attuazione del disegno costituzionale. Questo è il risultato per me più importante: di avere contribuito a portare questa preoccupazione nel cuore di un movimento di opinione più ampio e in continua crescita, dimostrandone l'organicità all'attacco in corso alle libertà democratiche e al benessere dei popoli occidentali, da parte di sempre più lontani e inaggredibili centri di potere globali.

Qualcuno, è vero, non ha compreso questo mio gesto. E mi ha scritto che la mia era un'esagerazione e un'ossessione, o ancora - non ridete, vi prego! - che volevo arricchirmi con le vendite del libro e degli editoriali. A tutti costoro vorrei significare la mia profonda delusione. Ma è Natale, e non lo farò. Auguro invece a loro, come a tutti, un nuovo anno pieno di serenità, di forza e di solidarietà.


Lascia un commento

Invia

Antonio 15 gennaio, 2019 14:51

In ritardo mi accorgo della riapertura del blog.

Bellissima notizia grazie al Pedante per la sua decisione e ancora una volta grazie al Senatore Alberto Bagnai.

Rispondi

Mizio 15 gennaio, 2019 10:41

Grazie mille

Rispondi

mauro nero morello 14 gennaio, 2019 18:32

BENTORNATO,dopo aver presenziato alla presentazione del testo con dal Monte,vediamo che la politica vaccinale continua a seguire il suo corso diffusorio di malasanità.......noi continuiamo a resistere e combattere grazie per essere tornato ed auguri per un 2019 in prima linea

Rispondi

Buster K 11 gennaio, 2019 18:49

Caro Pedante,

grazie mille per l'apprezzatissima riapertura, l'inossidabile impegno e le riflessioni suggerite dalla sua assenza.

Con i migliori Auguri di Buon Anno a tutti!

Rispondi

Artorio 10 gennaio, 2019 18:24

Buon Anno e bentornato!

ma fai finta di niente...

tanto oramai niente gira per il verso giusto:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/01/10/burioni-da-grillo-a-renzi-sostegno-trasversale-al-mio-manifesto-per-la-scienza-e-contro-la-pseudomedicina/4887228/

Rispondi

Sempliciotto 07 gennaio, 2019 22:05

Bentornato, grazie.

Rispondi

Sofia 05 gennaio, 2019 01:29

Purtroppo da più parti nel mondo avanza un progetto che non si può definire localizzato e quindi riconducibile ad una volontà politica governativa. La tua non è una ossessione. Pochi margini di libertà, di autonomia, rispetto all'accettazione o al rifiuto dei vaccini ancora ci rimangono. Pochissimi. E il tempo rimasto è ancora meno. Buon anno e grazie per il tuo impegno.

Rispondi

@Acheropita 03 gennaio, 2019 09:22

Oltre che augurarle un anno proficuo faccio una constatazione che a molti apparirà scontata.Un blog è molto più importante dell'attività sui "social network".

Le parole non scorrono in una Time Line confusa e disordinata ma rimangono a disposizione per le riletture e per le riflessioni.

Ogni tanto ci torno,anche solo per soffermarmi su alcuni temi e rinfrescarmi le idee.La battaglia sui vaccini,o più propriamente sul primato del diritto ad autodeterminare cosa fare o no del proprio corpo,continua e continuerà ancora per molto tempo.Perciò si ha bisogno di luoghi di conoscenza come questo.

Bentornato a "Il Pedante" quindi,

Rispondi

Farfarello 31 dicembre, 2018 22:38

Buon Anno!

Rispondi

Gianni 31 dicembre, 2018 15:28

Caro Pedante, mille ringraziamenti per la tua [nostra] lotta ed un augurio che l'anno che subentra porti risultati tangibili, soprattutto su questo fronte che da medico è diventato campo di lotta per i diritti, quindi squisitamente politico, checchè ne dicano i servitori del dio denaro elargito dalle generose mani di big pharma, denari che curiosamente vengono sottratti alla collettività, quindi ci obbligano a suicidarci con i frutti del nostro lavoro, se non fosse così drammatico sarebbe da farci una storia comica tanta è l'assurdità.

Gli Antichi Romani recitavano che ai bambini va portato il massimo rispetto, l'augurio è che presto tutti tornino a rendersi conto di quanto ciò sia di ineludibile importanza.

Grazie anche per la riapertura del Blog.

Rispondi

Eicasia 30 dicembre, 2018 23:35

Condivido appieno l'epica quanto impari lotta contro la putredine di certi poteri farmaceutici che negano espressione ai legittimi dubbi di quanti rifiutano di accettare senza contradditorio le imposizioni della vaccinazione. E la condivido anche se sono convinto che i benefici siano superiori ai rischi. E anche se il problema non riguarda nemmeno più i miei nipoti. Grazie di continuare a tenerci informati.

Rispondi

Herzog 30 dicembre, 2018 19:39

Grazie al Pedante! Ad maiora!

Buon anno nuovo a tutti.

Rispondi

Brontolo 28 dicembre, 2018 15:33

Bentornato Eccellenza. In questi mesi ho letto Immunità di legge e, pur necessitando del vocabolario in diverse occasioni, lo ritengo un libro oggi imprescindibile. Lo rileggerò sicuramente a breve (ora sto rileggendo il primo). Nel mio piccolissimo, come nel caso de La crisi narrata, ho provveduto a fare arrivare il libro alla biblioteca comunale dove mi reco abitualmente. Atto semplice e gratuito che può contribuire a suscitare curiosità e riflessione in altre persone.

Buon Anno.

Rispondi

Il Pedante 29 dicembre, 2018 17:27

La ringrazio per la bontà dei Suoi giudizi. Buon anno anche a Lei!

Rispondi

Giovanni (fantasia) 27 dicembre, 2018 11:44

Grazie

Rispondi

Steerforth 26 dicembre, 2018 23:25

Mi rallegro della riapertura, dopo aver pazientemente raccolto i vecchi articoli negli "archivi" della rete sono confortato dal vederli di nuovo qui allineati. Per pura casualità oggi è lo stesso giorno in cui sia mi sono accorto che il blog riapre sia ho terminato di leggere Immunità di legge. La leggo sempre su La Verità. Buon lavoro e ben tornato.

Rispondi

Federfix 26 dicembre, 2018 19:05

Sono felice che il Blog abbia riapreto. Nel frattempo ho comprato il libro, l'ho letto e l'ho regalato a qualche amico che ancora non capisce cosa ci sia dietro questo osceno attacco alla salute e alla dignità della persona, illuso che la scienza sia una dea buona e superpartes. Sono felice di leggere che Alberto Bagnai abbia mostrato sensibilità sull'argomento. Chi ha vissuto gli attacchi beceri sul piano economico non puo non capire che gli stessi metodi vengono usati sul piano sanitario.

Buon anno e buon lavoro

Rispondi

Pedantino 26 dicembre, 2018 13:25

"è stato fattoc proprio da molti lettori" c'è una "c" di troppo.

Rispondi

robertino 25 dicembre, 2018 20:26

Grazie

Rispondi

Fanny 25 dicembre, 2018 20:05

Grazie per questo regalo, l'informazione diventa sempre più indispensabile se non vogliamo diventare schiavi del sistema lobbistico! La salute dei cittadini è nella Costituzione, arrivare a procedure coatte è da sistema nazista! Buon Natale!

Rispondi

RG 25 dicembre, 2018 19:30

Che meraviglioso, inaspettato regalo, quest'anno, sotto l'albero!

Buon Natale e uno splendido anno nuovo, caro Pedante. Un anno in armi, di lotta - s'intende -, ché siamo guerrieri e la resa non è contemplata fra le nostre opzioni ;)

Rispondi

Mario M 25 dicembre, 2018 10:41

Evviva!

Non si potrebbe trasformare il blog in un sito, con un forum collegato? Moderato e regolato?

Rispondi

disperato 25 dicembre, 2018 09:34

Grazie di cuore per la riapertura.

Tuttavia temo ci sia poco da festeggiare in questo periodo natalizio, infatti in Argentina è già accaduto l'irreparabile: il loro ministro della sanità, affettuosamente soprannominato il "dottor morte", ha reso obbligatorie le vaccinazioni per tutti, bambini ed adulti. Inoltre per chi opponesse rifiuto è prevista la vaccinazione coatta, immagino con la forza militare.

Mai nella storia dell'umanità si era arrivati a tale degenerazione: un governo che prova scientemente a distruggere il proprio popolo!

A questo punto uno si aspetterebbe la rivoluzione e la guerra civile, invece il popolo argentino sapientemente addormentato (ma forse sarebbe meglio dire rincoglionito), trasformato in un'ameba non pensante da decenni di droghe e televisione non muove alcuna reazione.

Il popolo italiano non è tanto diverso e i prossimi rischiamo di essere noi.

Per quel che mi riguarda sono nato libero e non ho alcuna intenzione di accettare la schiavitù, se vogliono impormi le vaccinazioni coatte dovranno prima uccidermi, il che probabilmente accadrà. Pazienza.

L'establishment al potere, il NWO sta vincendo e noi stiamo perdendo.

Probabilmente prenderanno il mondo e lo governeranno, sarà un mondo di zombie certo, ma sarà loro.

Poi anche loro moriranno, e anche la loro stirpe si estinguerà perché così vanno le cose. Tutto ciò che ha un inizio ha anche una fine, per fortuna.

Siamo nel baratro e dobbiamo aspettarci l'apocalisse.

Buon Natale a tutti.

Rispondi

Fabrice 25 dicembre, 2018 08:39

Sicuramente la riapertura del suo blog è una ventata di aria pura e fresca da respirare a pieni polmoni, insomma, un'ottima notizia!!

Auguri di Buon Natale a lei e famiglia.

Fabrice

Rispondi

Cosimo 25 dicembre, 2018 02:24

Finalmente! I tweet non bastano...

Rispondi

Maurizio 25 dicembre, 2018 00:29

Felice per la riapertura del blog: il suo contributo alla riflessione sui segni dei tempi è molto importante.

Rispondi

Guanaco74 25 dicembre, 2018 00:18

Ottimo regalo!!...la ringrazio per tutto quello che sta facendo...Buon Batale

Rispondi

giovanni 24 dicembre, 2018 23:59

se il wannabe gauleiter Bagnai è coraggioso, don Abbondio chi è, Achille?

Rispondi

Cassio 24 dicembre, 2018 23:27

Nn ho mai letto ilntuo blog e ne sarei felice se lo potessi leggere!

Rispondi

Nina 24 dicembre, 2018 23:25

Ottima novità del Natale!

Tanti auguri, Pedante e grazie di aver riaperto il blog.

Una stretta di mano, con stima.

Nina

Rispondi

M8ki 24 dicembre, 2018 22:01

Bentornato e grazie di esserci sempre stato. Lei e il Musicista Senatore sieye ormai un punto fermo in questi tempi difficili.

Rispondi

zuff 24 dicembre, 2018 19:13

Sono molto contento della riapertura del blog. Buon Natale

Rispondi

Tata 24 dicembre, 2018 18:41

Grazie, un bellissimo regalo di Natale! Un augurio alla sua eminentissima persone ed a tutti i lettori del blog.

Rispondi

Ilpapabuono 24 dicembre, 2018 18:33

Convincere è il sale della democrazia, e raramente il silenzio riesce a convincere, per quanto forte sia l'indignazione che vuole significare.

Mi creda se le dico che il suo sforzo di revisione critica delle forme narrative, dei paralogismi, delle menzogne del Potere, avranno alla fine giovato alla buona causa della giustizia molto più di qualsiasi colonna di cifre.

Grazie ancora, e bentornato.

Rispondi

Rensie 24 dicembre, 2018 17:52

Buone feste anche a te e grazie per il tuo costante impegno nell'informare e informarci.

Rispondi

usb 24 dicembre, 2018 17:40

Bentornato : Buone Feste e soprattutto un libero 2019

Rispondi

Bombadillo 24 dicembre, 2018 17:30

Carissimi,

a tutti i miei migliori auguri di un Santo Natale.

Grazie al Pedante per aver riaperto il blog.

Credo che in molti, qui, speravano in qualcosa di meglio, e non solo sul, pur importantissimo, fronte dei vaccini, che tuttavia, per quanto settoriale, già rappresentava una spia della incapacità delle attuali forze di Governo di essere realmente alternative.

Deum infantem pannis involutum.

Tom Bombadill - Tom Bombadillo

Rispondi

Antonio 24 dicembre, 2018 16:21

Bentornato! Il blog riapre e ne sono felice. Buon Natale e auguri di buon anno.

Rispondi

Mariacarla 24 dicembre, 2018 15:57

Un grande augurio anche e grazie di aver dato voce anche a persone come me

Rispondi

davide pollak 24 dicembre, 2018 15:33

sono contento.

prima della chiusura non lo frequentavo, e sinceramente nemmeno lo conoscevo questo blog.

poi ho seguito l'autore su twitter e ora penso proprio che ne farò un uso assiduo.

buon Natale

Rispondi

Faramir 24 dicembre, 2018 15:15

Grazie. E buon 2019. A lei e a noi.

Rispondi

rossana 24 dicembre, 2018 15:08

Grazie di esserci, caro Il Pedante.

Buon Natale e Buon 2019, che tutte le cose migliorino per te e per tutti noi...

Rispondi

Kouros 24 dicembre, 2018 15:06

Grazie. Per difendere la libertà servono dei mastini senza paura.

Rispondi